Poggipollini da Bologna suona "The sound of silence": il grido delle grandi arene senza concerti

A oltre sedici mesi dall’ultima volta, tornano a risuonare note all’interno dell’Unipol Arena. Sono quelle della chitarra di Federico Poggipollini, sul palco del palasport di Casalecchio a interpretare in versione rock strumentale il brano “The sound of silence”. L’arena bolognese, la più capiente in Italia, non ospita concerti da fine 2019, e spera di poter riaprire i battenti il prossimo inverno, per poi finalmente recuperare nel 2022 i grandi show rinviati la passata primavera, da Santana ai Queen a Eric Clapton. Intanto ha montato il palco per Poggipollini e la prima tappa de “Il suono del silenzio”, il nome dell’iniziativa ideata dalla stessa Unipol Arena insieme al movimento dei Bauli in Piazza per dare voce alla protesta del settore della musica dal vivo e delle oltre 370mila persone che non lavorano più da oltre un anno. In attesa della nuova manifestazione dei Bauli in Piazza a Roma del 17 aprile, quattro artisti suonano nei principali palazzetti italiani davanto agli spalti deserti, iniziando oggi 7 aprile da Bologna con Poggipollini che gioca in casa esibendosi dall’Unipol Arena. Poi domani toccherà al Forum di Milano, venerdì al Pala Alpitour di Torino e sabato al Palazzo dello sport di Roma. Altri artisti, altri spazi, lo stesso obiettivo comune: riaccendere i riflettori sui lavoratori della musica dal vivo
di Luca Bortolotti

Gli altri video di Spettacoli