Vitalizio a Formigoni, "Basta dané ai condannati": la protesta dei Cinque stelle in Consiglio regionale lombardo

La protesta è partita dai banchi occupati dai consiglieri del Movimento 5 Stelle che hanno esposto cartelli contro la decisione del Parlamento di ripristinare il vitalizio all'ex presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. "Meno ristori più vitalizi... con la Lega", "Basta danè ai condannati", "Ai lombardi meno sanità, al Celeste soldi in quantità" e "Prima i (vitalizi) lombardi" sono gli slogan, corredati dalla foto di Salvini che abbraccia Formigoni, esposti dai pentastellati e che  immediatamente sono stati fatti rimuovere dal presidente dell'assemblea Alessandro Fermi. Sull'argomento i 5S hanno anche presentato una mozione urgente, a prima firma Dario Violi, "che impegna il presidente della Giunta Regionale e l'Assessore competente in materia a farsi promotori presso le istituzioni centrali di una doverosa uniformità di trattamento, anche per i parlamentari della Repubblica, nell'esclusione dell'erogazione dell'assegno vitalizio per i soggetti condannati".

di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Politica