Salvini: "Rivedere il sistema delle scorte, gli agenti non sono autisti"

Il sistema delle scorte va rivisto in base a "valutazioni oggettive", perché  "va difeso chi ne ha diritto" ma gli uomini e le donne delle forze dell'ordine non devono essere mai trasformati in "autisti o accompagnatori personali". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, intervenendo alla celebrazione del 167esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

 

Video di Cristina Pantaleoni

Gli altri video di Politica