Pd-M5s, Zingaretti: "No Conte bis, ma nuovo governo". Orlando: "Con premier 5s serve vice dem"

È iniziata la direzione del Partito democratico nel giorno in cui potrebbe chiudersi l'accordo con il M5S e arrivare alla formazione del nuovo governo. Ma alla vigilia delle consultazioni al Quirinale, restano ancora nodi da sciogliere, come quello sul ruolo di Luigi Di Maio come vicepremier. "Se il Presidente del Consiglio è Cinque stelle non vedo perché il Pd non può avere il ruolo di vice", ha affermato netto il vicesegretario Andrea Orlando, che ha criticato anche la decisione dei grillini di sottoporre alla votazione sulla piattaforma Rousseau l'eventualità di un Conte bis a guida del governo giallorosso: "Sarebbe una grave scorrettezza istituzionale".

Di Camilla Romana Bruno e Cristina Pantaleoni

Gli altri video di Politica