Europee 2019, voci e volti dei simboli più curiosi: dagli internettiani ai poeti d'azione che declamano versi al Viminale

È iniziata dalla mattina di sabato 7 aprile alle 8 la maratona di due giorni per la presentazione ufficiale dei simboli per le elezioni Europee 2019. Come ogni corsa elettorale oltre ai classici partiti come Pd, Forza Italia, Lega, si sono presentati al ministero dell’Interno tanti piccoli movimenti, spesso individuali, curiosi e a volte bizzarri. Dal Sacro Romano Impero Cattolico della storica Mirella Cece al partito internettiano, dal Movimento del riscatto nazionale che vuole “l’abolizione dell'Europa stracciando i trattati” a quello dei Poeti d’Azione che declama, tra i corridoi del Viminale, la poesia: 'O Europa, sorgi’.

Gli altri video di Politica