Coronavirus, la ministra Cartabia: "Avanti con detenuti, il generale Figliuolo chiede che siano tutti vaccinati"

"Siamo chiamati a farci carico prioritariamente di chi opera e di chi è ospitato in carcere. Occorre procedere con le vaccinazioni". Così la ministra della Giustizia Marta Cartabia, intervenuta all'intitolazione del carcere di Bergamo a don Fausto Resmini, torna sul tema dei vaccini ai detenuti, che nei giorni scorsi aveva occupato il centro della scena anche per la contrarietà del segretario della Lega Matteo Salvini. "Sono felice di poter rassicurare tutti su questo punto - ha proseguito Cartabia - anche quanti avevano nutrito preoccupazioni. Pochi minuti fa ho ricevuto una comunicazione del generale Figliuolo che dà indicazioni a tutte le autorità sanitarie di proseguire senza interruzione e celermente verso il completamento delle vaccinazioni".

di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Politica