Tra storia e archeologia, tesori sommersi nelle acque del Veneto

Una valutazione sullo stato di conservazione di alcuni relitti d'età romana, rinascimentale e moderna, scoperti negli ultimi decenni nell'alto Adriatico e nel Lago di Garda, è stata svolta nei mesi scorsi sotto il coordinamento del Mibac per studiare progetti di interventi di protezione e, laddove possibile, di valorizzazione.Sommozzatori specializzati dell'Arma, archeologi e tecnici subacquei del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, hanno svolto immersioni tra i 5 e i 30 metri di profondità, facendo foto e video ad alta definizione, e stabilendo la posizione dei relitti con Gps

Gli altri video di Cronaca locale