Recuperato nel torrente Maè, la pozza che aveva tradito Giacomo e i suoi soccorritori

L'appassionato di torrentismo, 43 anni, era disperso da ieri pomeriggio (domenica 6 settembre). Gli uomini del soccorso alpino hanno trovato la sua corda che scendeva in una pozza che non poteva essere scandagliata per la corrente. Lo hanno creduto morto, ma era vivo dall'altra parte, bloccato e infreddolito.
Leggi l'articolo

Gli altri video di Cronaca locale