Gara del gas: indagati il sindaco di Feltre e i vertici di Bim Infrastrutture

L'ipotesi di reato contestata dalla Procura della Repubblica è turbativa d'asta. Il procuratore capo Paolo Luca ha chiuso le indagini svolte sul campo dalla Guardia di finanza, con il Nucleo  di Polizia economica e finanziaria. Nel corso degli accertamenti, è emerso che gli indagati avrebbero esercitato dirette e indirette pressioni a una dirigente del Comune di Belluno, nella sua veste di responsabile unico del procedimento per convincerla ad annullare o revocare  in autotutela la gara d'appalto del 2017 per un importo a base d'asta  di oltre 90 milioni di euro, malgrado l'iter procedurale fosse ormai avviato verso la fase di assegnazione e gli amministratori del gestore uscente, che non partecipava alla gara, non avessero alcun titolo per chiederlo

Gli altri video di Cronaca locale