Francia: salvato il Beluga arenato nella Senna, i veterinari lo curano sperando torni in mare

L'esemplare di Beluga rimasto intrappolato nella Senna e' stato prelevato dalle acque del fiume. Sono servite circa 6 ore per sollevare l'animale, che pesa 800 chilogrammi, mediante una rete agganciata a una gru. Il cetaceo e' stato collocato su una chiatta per consentire a una squadra composta da una dozzina di veterinari di prestargli le prime cure. Il trasporto in mare del cetaceo  resta soggetto ai risultati degli esami sanitari effettuati subito dopo la sua pericolosa estrazione da una chiusa nel dipartimento dell'Eure (Francia settentrionale), ha annunciato  il sottoprefetto di la città di Évreux. "Siamo in attesa dei risultati delle analisi del sangue e degli ultrasuoni, e in base ai risultati si deciderà se prendere o meno la strada per il mare", ha dichiarato Isabelle Dorliat-PouzetIl beluga pesa quasi 800 kg. “Abbiamo potuto vedere che è un maschio, che è molto sottopeso e che ha qualche piaga”. È stata eseguita un'infusione "per idratarlo e permettergli di resistere fuori dall'acqua" dicono i veterinari. Se gli esami consentono di considerare il trasporto, in un camion frigorifero, fino alla costa, potrebbe  essere rilasciato già oggi  in una chiusa di acqua di mare nel porto di Ouistreham (Francia settentrionale), prima di essere riportato in alto mare dopo tre giorni di osservazione.

Gli altri video di Biodiversità