Vacanza in Agordino senza cellulare: l'ultimo messaggio, poi nel bosco

Visibilmente emozionati, i 10 fortunati vincitori del concorso Recharge in Nature hanno smesso mocassini e giacchetta per indossare non solo metaforicamente scarponcini e giacche a vento. Così “trasformati”, sono stati accolti all’imbocco del sentiero che dalla valle Ombretta sale al rifugio Falier, dal sindaco di Rocca Pietore Andrea De Bernardin e dal presidente del Consorzio Marmolada Lucia Farenzena. Un saluto veloce, un augurio di un buono e proficuo soggiorno e poi ... è scattato il momento topico che tutti aspettavamo: uno dopo l’altro, ma non prima di in ultimo frettoloso messaggio, hanno lasciato cadere gli smartphone in un sacchetto di stoffa che li conserverà al sicuro fino al 17 settembre! Un gesto simbolico, un rito propiziatorio perché, ciò che, in questa esperienza, cercano Lucas, Fulvio, Stefania, Jozef, Ivana, Valentina, Igor, Michel, Ionela e Ana Carolina, e di liberarsi dalla dipendenza da tecnologia, iperconnessione e stress quotidiano. Dunque, più leggeri, accompagnati da Emma Taveri, responsabile del progetto, e dalla guida di montagna, Mauro Vattai, si sono inoltrati lungo il sentiero che sale nel bosco. Buona Avventura!

Gli altri video di Ricarica in Natura