Vinitaly, quando la bottiglia finisce all'asta: "Fatturati sopra i due milioni di euro"

Vino venduto all'asta e aggiudicato in tutto il mondo con rialzi fatti live grazie a specifiche piattaforme online. E il fatturato per le case d'asta schizza alle stelle. All'incontro "Una bottiglia da un milione di dollari" presso lo stand di Repubblica, moderato da Enzo Vizzari, si confrontano due storiche case d'aste come Bolaffi e Pandolfini, con l'ausilio del presidente della Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori Luigi Terzago. "Siamo partiti da un fatturato di 800mila euro all'anno cinque anni fa, adesso siamo a 2 milioni", dicono da Bolaffi. Per Pandolfini il fatturato proveniente dal vino venduto all'asta si aggira sui 2,5 milioni di euro l'anno. "L'importante - ha detto Terzago - è che le bottiglie poi si bevano e non le si lasci in cantine solo per accarezzarle. Sennò è come avere una Ferrari e lasciarla in garage"

Gli altri video di Cronaca