Ragazzo ucciso a Roma, gli investigatori: "Fermati due giovani, indizi importanti a loro carico"

Hanno lasciato poco prima delle 12 la questura di via di San Vitale, diretti al carcere di Regina Coeli, i due ragazzi di 20 e 21 anni, entrambi del quartiere romano di San Basilio, fermati per l'omicidio di Luca Sacchi, il 24enne personal trainer ucciso davanti a un pub nel quartiere di Colli Albani. I due hanno già precedenti penali a loro carico: uno per droga, l'altro per percosse. Sono stati rintracciati nella notte, uno in un residence, l'altro in una casa in zona San Basilio. "Non si sono assolutamente costituiti, sono stati raccolti elementi e poi sono stati catturati fuori dal domicilio, in luoghi dove si nascondevano", hanno detto il capo della Squadra Mobile di Roma Luigi Silipo e il colonnello Mario Conio,comandante del Reparto operativo dei Carabinieri di Roma. E' stata sequestrata la Smart bianca usata dai due per la fuga, confermano gli investigatori.
 
Video di Camilla Romana Bruno

Gli altri video di Cronaca