Palermo, il giardino di Palazzo d'Orleans già nel degrado

Era stato inaugurato in pompa magna lo scorso 16 dicembre. Oggi, il giardino costato oltre 900 mila euro davanti a palazzo d'Orleans è già nel degrado. Le due fontane non zampillano più e sono piene di melma. Sono passati appena cinque mesi dall'inaugurazione che sin dall'inizio aveva scatenato la polemica di cittadini e comitati civici per un'opera ritenuta "faraonica, carissima, di cattivo gusto e soprattutto inutile per la città". Il governatore Musumeci aveva risposto alle polemiche dicendo che l'obiettivo era "aumentare il decoro e innalzare il livello di sicurezza dello storico immobile che dal 1947 è la sede della presidenza della Regione Siciliana". Peccato che nelle fontane non ci sia il ricambio d’acqua continuo e che l'area verde sia piena di erbacce e senza alcuna manutenzione. "Eccoci a documentare il solito finale, come da copione collaudato, di tutto quello che viene inaugurato a Palermo - dice Anna Maria D'Amico - Le fontane giacciono abbandonate, senza acqua e con il fondo già melmoso. Tutto ampiamente previsto. Inaugurate il 16 dicembre 2020, e siamo appena a maggio. Un record". Incalza il presidente dell'associazione comitati civici Palermo Giovanni Moncada: "Che grosso spreco di denaro - dice - uno schiaffo all'intera città".

di Giada Lo Porto

Gli altri video di Cronaca