Omicidio Vanessa Russo, il padre contro Doina Matei: "Ci vuole pena di morte"

"Ha ammazzato mia figlia con cattiveria e crudeltà, è un'assassina, per noi le foto sono una pugnalata". E' quanto ha dichiarato in un'intervista a 'La Zanzara' su Radio 24 Giuseppe Russo, padre di Vanessa, morta nel 2007 dopo essere stata colpita con un ombrello all'occhio da Doina Matei nella metropolitana di Roma. La Matei, condannata a 16 anni per omicidio preterintenzionale, ha scontato sei anni di reclusione. Recentemente le è stata concessa la semilibertà, revocata in seguito al clamore mediatico scatenato dalle foto pubblicate dalla ragazza su Facebook: erano scatti di una gita al mare. "Per noi quelle immagini sono state come una pugnalata", ha detto Giuseppe Russo

Gli altri video di Cronaca