Israele, la mascherina all'aperto non è più obbligatoria: torna la normalità fra le strade di Tel Aviv

In Israele, d'ora in avanti, la mascherina all'aperto non sarà più obbligatoria: è l'ulteriore conferma che per ritrovare la libertà dalla pandemia la vaccinazione è la strada maestra. Tanto è vero che l'Europa, più lenta nelle somministrazioni, si avvia solo a prime, timide, riaperture, anzi in certi casi le scoraggia. In Germania, ad esempio, la cancelliera Merkel vuole addirittura stringere imponendo il coprifuoco notturno. In Israele è stata una giornata spartiacque. Nel Paese più virtuoso nelle vaccinazioni, che ha riscontrato un drastico calo di vittime e contagi, i cittadini sono potuti uscire all'aria aperta senza mascherine. Con il benestare del ministero della Sanità in accordo con gli esperti. La svolta è stata accolta con cautela dalla popolazione, e per le strade di Tel Aviv in molti hanno continuato ad andare in giro con la protezione sul viso. Inoltre, le autorità sanitarie hanno ribadito l'importanza di utilizzare la mascherine negli spazi chiusi e che "ognuno la tenga in tasca e la usi quando serve"

Gli altri video di Cronaca