Greenpeace, blitz a Palazzo Bonaparte: "Le assicurazioni spengano le centrali a carbone"

Attiviste e attivisti di Greenpeace sono entrati in azione questa mattina a Roma, all'interno di Palazzo Bonaparte, sede della mostra "Impressionisti segreti" sponsorizzata da Generali. Durante la protesta pacifica, è stata allestita una esposizione alternativa, composta da immagini reinterpretate in stile impressionista di centrali a carbone e di conseguenze dei cambiamenti climatici.
Questo per denunciare quanto il maggior gruppo assicurativo italiano cerca di tenere ben nascosto: i suoi investimenti nel carbone, la fonte fossile che più di ogni altra contribuisce alla crisi climatica.
"Se da una parte, in modo meritorio, le assicurazioni Generali promuovono arte e cultura, dall'altra continuano a "sponsorizzare" quei combustibili fossili, come il carbone, che alimentano in modo sempre più pericoloso l'emergenza climatica in corso sul Pianeta", dichiara Luca Iacoboni, responsabile della Campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia. "Chiediamo al colosso assicurativo italiano di smetterla con questa ipocrisia e di abbandonare il carbone senza eccezioni, prendendo parte in maniera seria alla battaglia per salvare il clima".

Gli altri video di Cronaca