Firenze, Salvini a Rovezzano. "Non è attacco allo Stato ma danno ai lavoratori"

"E' evidente, sono andate a fuoco nello stesso minuto stanotte due centraline a pochi metri di distanza che hanno spezzato in due il Paese". Lo ha detto Matteo Salvini, ministro dell'Interno, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se i roghi di Rovezzano, alla periferia di Firenze, che hanno bloccato la circolazione ferroviaria fossero frutto di un "sabotaggio". Salvini ha parlato dopo aver compiuto un sopralluogo sul posto dove hanno preso alcuni cavi dell'Alta velocità. "Tutti sono già al lavoro, se sarà dimostrato essere un caso di criminalità, per mettere in galera questi imbecilli che hanno rovinato una giornata di lavoro a decine di migliaia di italiani con il folle presupposto di combattere lo Stato. Non è un attacco allo Stato, a poteri forti, è un danno ai lavoratori che hanno perso un giorno di lavoro e spero che qualcuno finisca in galera se verranno trovate delle responsabilità che mi sembrano chiare", ha concluso Salvini. Leggi l'articolo
 
video di GIULIO SCHOEN

Gli altri video di Cronaca